Passeggini: guida alla scelta dei migliori modelli

Passeggini: guida alla scelta dei migliori modelli
Home » Guida all'acquisto » Passeggini

 

Stai per acquistare un passeggino o una carrozzina ai tuoi figli e vuoi scoprire tutto ciò che c’è da sapere su questo fantastico prodotto?

In questa guida ti spiegheremo cosa valutare quando si acquista un passeggino, da cosa è costituito un passeggino, le migliori marche ed i migliori modelli.

L’articolo è molto dettagliato, vi consigliamo di aiutarvi con l’indice che vedete di seguito. Buona lettura!

Come scegliere correttamente un passeggino

come scegliere un passeggino

Scegliere un passeggino per i propri figli potrebbe non essere un’attività così tanto semplice, dato che le variabili ed i fattori da valutare sono davvero tanti.

Dopo svariate ricerche abbiamo constatato che sono 6 i fattori principali da cui dipendere la scelta del passeggino giusto per le proprie esigenze, ossia:

  • multifunzionalità;
  • meneggevolezza;
  • occasione d’uso;
  • comodità e comfort;
  • sicurezza;
  • prezzi.

Di seguito vi spieghiamo ogni aspetto nel dettaglio.

Multifunzionalità

La scelta del passeggino perfetto è una delle più difficili per i futuri genitori.

Uno dei fattori più importanti da valutare è la multifunzionalità, ossia la possibilità di tramutare un passeggino in un ovetto o in una navicella in relazione alle circostanze.

In tal senso, i più richiesti sono sicuramente i passeggini trio, o sistemi “modulari”, che consentono di trasformare il passeggino adattandolo alle diverse esigenze del bambino dalla nascita.

Rispetto ad altri passeggini i trio sono poco ingombranti, sopratutto una volta chiusi, inoltre sono facilmente manovrabili ed è possibile scegliere tra una vasta varietà di colori.

Il trio è, quindi, imbattibile per quanto riguarda manovrabilità, flessibilità e multifunzionalità.

Facilità di chiusura e maneggevolezza

Ultimamente i neo genitori tendono sempre più a scegliere passeggini che abbiano una chiusura semplice, veloce e intuitiva.

Il passeggino perfetto si può chiudere con una sola mano, affronta i dislivelli senza impennarsi e da chiuso riduce le sue dimensioni al minimo.

Esistono 4 tipi di chiusura:

  • a libro: dove il passeggino diventa come una valigia,
  • a ombrello: dove il passeggino mantiene solo la lunghezza,
  • a pacchetto: perfetto per chi effettua spostamenti frequenti,
  • 3D: dove  è possibile compattare il passeggino in tutte e tre le sue dimensioni.

Quindi nell’acquisto del passeggino valutate attentamente la facilità di chiusura dello stesso e indagate quale di queste 4 tipologie di chiusura è stata applicata al modello interessato.

Occasione d’uso

Ogni genitore ha priorità diverse a seconda dello stile di vita.

Chi abita in città avrà bisogno di un passeggino con ruote larghe o sospensioni importanti, chi invece ama correre o fare passeggiate in montagna opterà per un modello più sportivo a tre ruote, chi invece viaggia spesso avrà bisogno di un passeggino leggero e compatto.

Da non dimenticare inoltre le dimensioni dell’auto e del bagaglio, così come dell’androne di casa o, eventualmente, dell’ascensore.

Comodità per il bimbo

Uno degli aspetti da considerare nella scelta del passeggino è che garantisca il comfort al bambino.

É necessario che abbia un telaio che assorba i contraccolpi e dotato di sospensioni su tutte e 4 le ruote. Sono consigliabili quei passeggini che abbiano una seduta reversibile e uno schienale reclinabile.

La misura ideale dello schienale deve essere tra i 100° e i 110°, alto almeno 48 cm e largo almeno 30 cm e dotato di un poggiagambe e un poggiapiedi.

Un ultimo aspetto è la presenza di una cappottina che protegga il bambino dai raggi solari.

Sicurezza

Un altro aspetto da considerare nella scelta del passeggino è la sicurezza. Deve essere in primo luogo stabile, il diametro della ruota deve essere il più ampio possibile e il freno di stazionamento facilmente accessibile.

Nessuna delle parti delle cinture deve poter pizzicare il bambino o permettergli di sganciarsi facilmente. Secondo le norme di legge i rivestimenti devono essere ignifughi e privi di sostanze tossiche.

I passeggini inoltre devono avere due ganci di chiusura indipendenti.

Prezzi

Ad oggi il mercato dei passeggini offre una vasta varietà di scelta adatta a tutte le tasche.

Si va, infatti, dai passeggini più leggeri che possono andare da un costo minimo di 30-40 euro a un massimo di circa 100 euro, ai passeggini più sportivi a 3 ruote che hanno un costo tra i 100 euro e i 150 euro circa.

Più alto è, invece, ovviamente il costo dei sistemi modulari, che comprendono ovetto, navicella e passeggino in un’unica soluzione, e hanno un costo variabile mediamente dai 200 euro ai 400 euro.

Articoli interessanti da leggere:

Tipologie di Passeggini

tipologie di passeggini

Esistono svariati modelli di passeggini sul mercato. Dai leggeri agli ultraleggeri, da modulari agli sportivi e così via.

Di seguito vi descriviamo le varie tipologie di passeggini ed, al contempo, vi mostriamo le migliori soluzioni per singola categoria.

Passeggini Leggeri

Tra i passeggini più acquistati sopratutto da chi vive in città o viaggia spesso, vi sono i passeggini leggeri.

Estremamente comodi per la loro maneggevolezza, riescono comunque a garantire il giusto comfort al bambino grazie allo schienale reclinabile.

Facili da richiudere, anche con una sola mano, possono essere riposti facilmente nel bagaglio o trasportati sui vari mezzi di viaggio.

Sono dotati di un cesto portaoggetti e di una cappottina che lo rendono perfetto per le passeggiate in città e non solo.

Di seguito vi proponiamo i 3 migliori modelli di Passeggini Leggeri:

Passeggini Ultraleggeri

Un’altra tipologia di passeggini molto diffusa è quella dei passeggini ultra leggeri.

La loro caratteristica principale è sicuramente l’estrema leggerezza, il peso infatti è intorno ai 5-6 kg, ma nonostante ciò riescono a garantire il giusto comfort ai bambini.

Pratici e comodi, sono ideali come secondo passeggino dai nonni o per le vacanze. Grazie alla chiusura compatta e veloce sono facilmente utilizzabili da chiunque e riponibili senza difficoltà in qualunque ambiente.

Di seguito vi proponiamo i 3 migliori modelli di Passeggini Ultra-Leggeri:

Passeggini Duo

Il passeggino Duo è un sistema modulare, ossia offre la possibilità alla mamma o al papà di modulare il passeggino in base alle proprie esigenze.

In tal senso, viene chiamato anche Passeggino Strategico perchè è un sistema che permette di montare, in base all’occasione, temporaneamente 2 elementi (per questo il nome Duo), ossia:

  • navicella e ovetto;
  • passeggino e ovetto;
  • passeggino e navicella.

Nonostante il volume, i Passeggini Duo sono comunque maneggevoli e facilmente richiudibili.

Dotati di un pratico schienale è reclinabile e di una comoda cappottina, proteggono i bambini dai raggi solari.

Di seguito i 3 migliori Passeggini Duo:

Passeggini Trio

Se si desidera acquistare un sistema completo, utile dai primi giorni di vita fino ai 4 anni del bambino, allora il Trio è la scelta più adeguata.

Composto da navicella, ovetto e passeggino copre i bisogni del bambino in tutte le fasi della sua crescita.

La navicella è adatta fin dalla nascita fino ai 6 mesi, l’ovetto potrà essere usato da quando il neonato impara a stare seduto, dopodiché il passeggino potrà essere modulato sia fronte mamma che fronte strada.

Di seguito i 3 migliori Passeggini Trio:

Passeggini Sportivi

I Passeggini Sportivi sono perfetti per chi ama correre o fare lunghe passeggiate anche in montagna.

Con le 3 ruote molto ampie e i sospensori riescono ad attutire i dislivelli del terreno.

La ruota anteriore può ruotare di 360° o essere bloccata quando necessario. Il maniglione del passeggino è regolabile così da poter avere sempre la posizione più corretta.

Lo schienale è reclinabile e sono dotati di un poggiapiedi oltre che di una cappottina che protegge dal freddo e dai raggi solari.

Di seguito i 3 migliori Passeggini Sportivi:

Passeggini Gemellari

I Passeggini Gemellari sono un’ottima soluzione quando si hanno più di un bambino piccolo, siano essi gemelli o fratelli.

Nonostante il suo volume importante rispetto ad altri passeggini, è possibile comunque richiuderli facilmente con una mano e riporli in un attimo nel bagaglio.

Le sedute sono regolabili in modo indipendente, così come i poggiapiedi.

Le sospensioni assorbono tutte le vibrazioni del terreno e il freno di stazionamento agisce su entrambi i lati assicurando la stabilità del passeggino.

Di seguito i 3 migliori Passeggini Gemellari:

Le migliori marche di Passeggini

Chicco, Hauck, Peg Perego e molte altre… di marche premium nel settore dei passeggini ne esistono tanti.

Ve le mostriamo di seguito.

Passeggini Hauck

I passeggini dell’azienda Hauck nascono in Germania nel 1923.

Quest’azienda ha avuto la grande capacità di rinnovarsi nel tempo utilizzando sempre i migliori materiali e i design più moderni.

Tutti i materiali, infatti, sono sicuri e certificati, i telai sono richiudibili facilmente garantendo comunque il massimo comfort ai bambini.

In questa gamma sono presenti passeggini adeguati alle varie esigenze in diversi colori e i prezzi sono assolutamente competitivi sul mercato.

Di seguito i 5 migliori modelli di Passeggini Hauck:

Passeggini Chicco

I Passeggini a marchio Chicco sono tra i più diffusi e apprezzati da generazioni. Sono infatti una garanzia per quanto riguarda le prestazioni e il rapporto qualità-prezzo.

La qualità dei materiali che caratterizzano i passeggini Chicco li rendono un acquisto quasi indispensabile e sono sicuramente un ottimo motivo per scegliere questo marchio.

Con un design all’avanguardia, la struttura solida e il prezzo competitivo i passeggini Chicco sono un cavallo di battaglia di questa azienda.

Leggi la nostra guida sui passeggini Chicco, per approfondire l’argomento.

Passeggini CAM

Cam è un’azienda italiana che opera nel settore da ormai 40 anni. I prodotti di questo brand si contraddistinguono per l’utilizzo delle tecnologie più avanzate abbinate sempre a un design colorato e molto divertente.

Il motto Cam è infatti guardare sempre il mondo con gli occhi dei bambini, senza dimenticare però il massimo comfort e la sicurezza dei prodotti.

In questa gamma troveremo dal passeggino ultra leggero fino ai sistemi modulari, ma anche una linea più classica per chi ha un animo più romantico.

Sulle carrozzine di questa meravigliosa azienda abbiamo scritto anche una guida dettagliata che trovi cliccando qui: Guida ai passeggini CAM.

Di seguito i 3 migliori modelli di Passeggini CAM:

Passeggini Per Perego

L’azienda Peg Perego nasce nel 1949 ed ha la forza tipica delle più grandi aziende italiane.

Ad oggi è un marchio conosciuto in tutto il mondo per la sua attenzione alla qualità dei materiali e agli standard elevati di sicurezza.

Tutti i prodotti Peg Perego rispettano la certificazione ISO 9001 e con il loro design semplice e pulito si adattano a qualunque tipo di esigenza.

I passeggini Peg Perego sono adatti a tutte le tasche garantendo però sempre il top sul mercato.

Di seguito i migliori modelli di Passeggini Peg Perego:

Passeggini Inglesina

Inglesina è un brand che nasce negli anni ’60 e da allora si è fatto largo nel mercato con il suo stile inconfondibile.

I suoi passeggini garantiscono il massimo comfort e sicurezza.

Da un lato Inglesina propone una collezione più classica, che ricorda le carrozzine di una volta, estremamente romantiche e eleganti, e dall’altra invece una collezione più moderna e glamour, con stampe all’ultima moda e linee sobrie e all’avanguardia.

I Passeggini Inglesina sono estremamente maneggevoli e leggeri, ideali per chi vive in città e si sposta spesso in auto.

Di seguito alcuni modelli di Passeggini Inglesina :

Passeggini Brevi

Brevi è un’azienda italiana a conduzione familiare che nasce nel 1953 ed è ormai diffusa in tutto il mondo.

Da allora è stata capace di restare infatti costantemente al passo con i tempi e proporre sempre prodotti all’avanguardia.

I passeggini Brevi si contraddistinguono principalmente per la loro leggerezza e la gamma di colori.

I Passeggini a marchio Brevi sono perfetti per chi cerca una soluzione pratica e intuitiva, un passeggino da utilizzare tutti i giorni per girare in città o viaggiare in tutta comodità, ideali anche da lasciare ai nonni.

Di seguito vi proponiamo la migliore scelta di Passeggino a marchio Brevi :

Offerta
Brevi 717-277 Scatto Passeggino, Grigio melange
57 Recensioni
Brevi 717-277 Scatto Passeggino, Grigio melange
  • Maniglione in ecopelle per una confortevole presa
  • Protettivo grazie alla capottina a 4 falde con regolazione multipla per proteggere il bambino dal sole e dal vento
  • Funzione trolley e pratica tracolla: una volta chiuso, facilita gli spostamenti grazie al pratico corrimano pieghevole. Una tracolla consente di portarlo in spalla
Articoli interessanti da leggere:

Da cosa è composto un Passeggino

da cosa è costruito un passeggino

Il passeggino è un accessorio che ha fatto storia e che merita che ogni suo elemento venga descritto nei mini dettagli.

Navicella

La navicella è il primo mezzo di trasporto in cui viene posto il bambino.

É omologata anche per il trasporto in auto, e quindi è ideale per le uscite del bambino anche in macchina. Se invece la si vuole utilizzare per una passeggiata sarà necessario agganciarla alla struttura del passeggino tramite dei sistemi di fissaggio.

Ovetto

L’ovetto sostituisce la navicella dal momento in cui il neonato inizia a riuscire a reggersi da solo sulla schiena (solitamente a partire dal 4° mese di vita).

Può essere utilizzato sia in auto con le cinture, in verso contrario al senso di marcia, oppure agganciato al telaio del passeggino per una piccola passeggiata.

Cestello

Il cestello è un contenitore porta-oggetti che può essere agganciato sul fondo del passeggino per riporvi borse, giocattoli per la prima infanzia o buste della spesa.

Solitamente questo accessorio è fornito già con il passeggino ed è fondamentale prestare attenzione a non caricarlo troppo per evitare che il passeggino si ribalti.

Schienale

Lo schienale è uno dei componenti principali della seduta del passeggino.

É preferibile scegliere passeggini che abbiano uno schienale reclinabile fino alla posizione “nanna“. Un altro aspetto fondamentale è che lo schienale abbia un’inclinazione compresa tra i 100° e i 110° così da permettere al bambino di esplorare il mondo tenendo la schiena appoggiata.

Poggiapiedi

La pedana poggiapiedi è uno dei componenti del passeggino che ne garantiscono il massimo del comfort.

É preferibile sempre scegliere un poggiapiedi regolabile e sopratutto è necessario che la distanza dall’angolo della seduta sia compresa tra i 18 cm e i 25, questa distanza infatti permette l’utilizzo del passeggino in diverse fasce d’età.

Parasole

Il parasole, o cappottina, è uno degli accessori che solitamente è già incluso nell’acquisto del passeggino (ma può comunque essere acquistato separatamente).

É fondamentale assicurarsi che i tessuti di cui è composta siano antiUV e che copra la seduta in tutte le posizioni in cui è possibile reclinare lo schienale oltre che essere possibilmente lavabili.

Ruote Bloccabili

Le ruote possono fare la differenza sulla maneggevolezza del passeggino. Le ruote anteriori possono essere piroettanti, permettendo una maggiore manovrabilità, o fisse in caso di situazioni affollate.

Permettendo di scegliere quindi se bloccarle o meno si dà la possibilità al genitore di adattare il passeggino alle varie situazioni.

Cintura di Sicurezza

Le cinture di sicurezza del passeggino sono ideate per evitare che il bambino possa pizzicarsi accidentalmente o riuscire a liberarsi da solo facilmente.

Sono tutte regolabili a seconda delle diverse altezze del bambino e hanno 5 ancore che si uniscono nel mezzo con un semplice gesto.

Articoli interessanti da leggere:

Domande Frequenti

Di seguito rispondiamo ad alcune domande che neomamme e neopapà spesso pongono quando si tratta di acquistare per la prima volta il passeggino per i propri bimbi.

Come pulire un Passeggino?

La pulizia del passeggino è un aspetto fondamentale per garantire l’igiene del bambino. Le parti fisse, come il telaio o il maniglione, possono essere pulite con un panno e uno sgrassatore, oppure un igienizzante per superfici.

Per le parti in tessuto è necessario controllare che non siano completamente sfoderabili, in quel caso basterà semplicemente lavarle in lavatrice, altrimenti con un po’ di pazienza bisognerà prima aspirare briciole e residui con l’aspirapolvere e procedere quindi con una spugna e uno sgrassatore.

Quando passare da Ovetto a Passeggino?

L’ovetto è utile quando il neonato non vuole più stare coricato nella navicella ma non riesce ancora a stare seduto da solo. L’ovetto infatti può essere utilizzato sia in auto che a piedi, contenendo il bambino, anche se comunque è sempre preferibile evitare tragitti lunghi che possono sovraccaricare la schiena.

Il passeggino può essere usato quindi solo dal 5° mese o comunque dal momento in cui riesce a stare seduto.

A quanti mesi si può acquistare un Passeggino?

Secondo il parere di molti esperti del settore, il bambino può iniziare a usare il passeggino solo a partire dal 5° mese di vita. All’inizio è comunque preferibile tenere sempre lo schienale del passeggino leggermente inclinato così da non affaticare troppo la schiena.

Infatti benché il bambino di solito a quell’età inizia a stare seduto da solo non riesce comunque a mantenere la posizione per molto tempo.

Quando non usare più un Passeggino?

Negli ultimi anni molti studiosi hanno affermato che, nonostante il passeggino sia un’innegabile comodità per i genitori o le tate, l’uso eccessivo e continuativo nel tempo può provocare in molti bambini scarsa attività fisica e quindi rischio di aumento eccessivo di peso.

Secondo i pediatri infatti il passeggino dovrebbe essere usato fino ai 3 anni d’età del bambino e successivamente, tra i 3 e i 4 anni, solo in rare occasioni.

Come sfoderare un Passeggino?

La quasi totalità dei passeggini ad oggi in commercio è ormai completamente sfoderabile, perché sicuramente più comodi da lavare e anche maggiormente igienici.

Solitamente la fodera del passeggino può essere semplicemente sfilata facendo scorrere le cinture di sicurezza e sbottonando le varie clip presenti lungo la struttura. Ogni passeggino è comunque munito di apposite istruzioni per facilitare ulteriormente l’operazione.

Le nostre migliori guide:

Ciro Lieto

Dopo 8 anni trascorsi nel settore dell'intrattenimento per bambini ho deciso di realizzare Giochi Prima Infanzia, coniugando questa lunga esperienza lavorativa con le mie competenze web. Digital Marketer con una forte vocazione per la SEO e il digital Adv, nel tempo libero mi dedico ai bambini, grazie al supporto di un'associazione napoletana.

Lascia un commento