Come Pulire ed Igienizzare una Culla per Neonati: Guida Completa

You are currently viewing Come Pulire ed Igienizzare una Culla per Neonati: Guida Completa
Home » Mondo Prima Infanzia » Come Pulire una Culla

 

L’arrivo di un cucciolo di umano in una casa porta una gioia indescrivibile alla coppia, ma anche tantissime ansie!

Una delle preoccupazioni più grandi di un neo-genitore è sicuramente lo scongiurare piccole malattie o infezioni derivate da germi e batteri.

Le culle per neonati, in tal senso, sono tra le strutture per la prima infanzia dove maggiormente si annidano germi e batteri.

Vediamo, in tal senso, come pulire la culla per neonati mettendo al sicuro il proprio piccolo senza grosse difficoltà.

Pulizia della Culla: cosa ci occorre?

miglior culla fianco letto della Chicco

In commercio ci sono tantissimi prodotti per la pulizia della culla. Vanno tutti benissimo, l’importante è scegliere detersivi ipoallergenici e dal PH neutro al fine di pulire al meglio la culla per neonati.

In alternativa, possiamo creare noi stessi un prodotto facile ed economico. Basterà riempire un dispenser con 8 bicchieri di acqua calda, 2 bicchieri di aceto, 3 cucchiai di sapone di Marsiglia, 3 cucchiai di bicarbonato ed il gioco è fatto.

Si sconsiglia di aumentare le proporzioni per averne di scorta perché è fondamentale che l’acqua sia calda, perciò dovremmo andare a rifare il procedimento ad ogni lavaggio.

Altri accessori utili possono essere:

  • un’aspirapolvere,
  • spazzole per strofinare,
  • un piccolo secchio,
  • guanti monouso,
  • panni.
✔️  CONSIGLIO > Evitate prodotti carichi di profumo, che possono creare reazioni e irritare la pelle sensibile dei bambini.

Come pulire la Culla Neonato

come scegliere una culla per neonati

Per pulire la culla dei nostri piccoli è necessario stare attenti a vari elementi tra materassini, parti esterne e parti interne. Vediamo tali aspetti più nel dettaglio!

Come lavare il Materasso della Culla

Per prima cosa diamo una bella spolverata con l’aspirapolvere. Se ci sono tracce ancora umide è importante come prima cosa tamponare per bene con carta assorbente monouso.

Se il materasso è sfoderabile lo possiamo lavare in lavatrice a 40 gradi, in alternativa utilizzate la soluzione proposta sopra o proseguite come segue: versate sul materasso uno strato uniforme di bicarbonato di sodio, lasciate agire per circa un’ora e spazzolate tutto per bene.

Infine, eliminate ogni traccia con un panno umido imbevuto di acqua calda.

Come lavare le Parti Esterne

Le parti esterne della culla sono sicuramente le più scomode da pulire ed è utile a tal proposito liberare uno spazio sopra un tavolo per lavorare meglio.

Eliminate il grosso con una spugna abrasiva e sciacquatela. Preparate un secchio con acqua tiepida e detersivo e detergete tutta la superficie. Dopodiché asciugate con un panno pulito e disinfettate con prodotti appositi.

In commercio esistono molti prodotti per disinfettare specifici prodotti per i bambini. La nota marca “Chicco” ne ha prodotti diversi, anche in comodi formati spray.

Come lavare le Parti Interne

Per le parti interne della culla il procedimento è lo stesso dei due precedenti. Se ci sono parti sfoderabili possiamo lavarle in lavatrice. Al contrario di quanto si pensi, 30 o 40 gradi è il massimo consigliato per evitare di rovinare i tessuti, che possono infeltrirsi e provocare abrasioni alla pelle delicata del neonato.

Per le pareti interne invece possiamo procedere come per le parti esterne, avendo sempre cura di non utilizzare prodotti troppo aggressivi.

✔️  CONSIGLIO > Effettuate queste operazioni una volta a settimana o tutte le volte che ve ne è la necessità.

Orientamento ai datiDomande Frequenti

Ecco le domande più frequenti riguardo la pulizia della culla.

Come lavare una culla Next to Me

Le culle next to me sono molto apprezzate dalle neo-mamme per alcune loro caratteristiche come la facilità di apertura, la facilità di trasporto e il dondolino attivabile con un semplice movimento del piede.

Un altro punto a loro favore è anche, indovinate un po’? La facilità di pulizia.

Sono quasi del tutto rivestite da un tessuto sfoderabile e lavabile in lavatrice (sempre a 40 gradi, mi raccomando) e questo fa sì che non dovremmo preoccuparci troppo del telaio, che per l’appunto, sarà sempre protetto.

Per quest’ultimo basterà dare una veloce ripassata con una spugna e un pò di sapone e il gioco è fatto.

Come pulire una culla in Legno

Attenzione particolare va riposta per quei tipi di culla che non sono fatte di materiali facilmente lavabili come plastica o ferro. Il legno, infatti, ha bisogno di prodotti specifici per evitare di essere rovinato o, peggio ancora, di essere gonfiato.

In commercio ci sono moltissimi prodotti adibiti a questo scopo. Se, però, volete un prodotto a costo zero, ma soprattutto sicuro e 100% naturale potete utilizzare una semplicissima soluzione di acqua e aceto.

In un dispenser diluite l’80% di acqua e il 20% aceto di vino bianco, agitate e avrete ottenuto un prodotto sicuro, ipoallergenico e funzionale.

✔️  CONSIGLIO > Per la lucidatura, invece, si consiglia una goccia di olio extravergine d’oliva imbevuta in un panno di lana o il riutilizzo di un olio Johnson che è costituito per il 90% da paraffina liquida e non causerà nessun danno.

Come pulire una culla in Vimini

Come prima cosa passiamo un panno in microfibra per eliminare il grosso, successivamente armiamoci di una spazzola dalla testa abbastanza lunga da riuscire a infilarsi fra gli intrecci e spolveriamo. Le setole devono essere abbastanza dure da grattare, ma non troppo per non rovinarlo.

Per la pulizia va benissimo semplice acqua calda, ma se il vimini è particolarmente sporco possiamo anche concederci l’utilizzo di una spugna imbevuta con un pochino di sgrassatore. L’importante in questo caso è stare attenti a non deformare la struttura del vimini.

Per la lucidatura del vimini c’è un segreto che in pochi conoscono: l’olio di limone. Imbevete un panno in microfibra con un pochino di olio di limone, date una passata leggera e la vostra culla sarà come nuova.

Scopri altre guide su Giochiprimainfanzia.it:

Ciro Lieto

Dopo 8 anni di esperienza nel settore dell’intrattenimento per bambini ho deciso di realizzare Giochi Prima Infanzia, coniugando questa lunga esperienza lavorativa con le mie competenze web. Nel tempo libero mi dedico ai bambini, grazie al supporto di un’associazione napoletana, che mi aiuta anche nella redazione dei contenuti su Giochiprimainfanzia.it.

Lascia un commento