Metodo Montessori: come crescere Bambini liberi e felici

Metodo Montessori: come crescere Bambini liberi e felici
Home » Mondo Prima Infanzia » Metodo Montessori

Il nostro lavoro in pillole

+700

Recensioni

+900

Utenti ascoltati

+1200

Fonti analizzate

+3400

Ore lavorative

“Cos’è il Metodo Montessori? Come funziona? Su quali principi si basa tale metodo educativo per bambini? Quali attività Montessori posso far svolgere ai miei piccoli?”

Se ti stai ponendo queste domande, sappi che sei arrivato al posto giusto al momento giusto.

Grazie al team di Giochiprimainfanzia.it, in questa utile guida vedremo nel dettaglio cosa si intende con Metodo Montessori e come crescere bambini liberi, sani e felici.

Cosa si intende con Metodo Montessori

Con il Metodo Montessori si intende il sistema educativo fondato da Maria Montessori, in cui l’indipendenza dell’individuo è al centro di ogni cosa.

Il bambino in questo modo, pur non potendo superare dei limiti stabiliti e codificati, crescerà con un ritmo del tutto personale per quanto riguarda lo sviluppo sociale, psicologico e fisico.

All’interno della libertà, si cerca di sviluppare l’educazione cosmica, che tende a far crescere il senso di responsabilità e consapevolezza verso il mondo esterno.

Chi è Maria Montessori

Ritratto di Maria Montessori

Tutti conoscono Maria Montessori come pedagoga, pochi sanno che fu attiva sostenitrice per le battaglie all’emancipazione femminile, soprattutto per l’uguaglianza delle condizioni lavorative, dei salari e per il diritto al voto, ma non solo, si batté per lo sfruttamento minorile sul lavoro e per il riconoscimento di persone con deficit.

Ideatrice della Casa dei Bambini, dove nei primi anni fu lei stessa educatrice, grazie a questa esperienza (e precedentemente all’esperienza fatta con bambini allora definiti “frenastenici “) e ai suoi studi scientifici e medici, sviluppò le sue idee.

I 10 principi fondamentali del Metodo Montessori

Offerta
Educare alla libertà
213 Recensioni
Educare alla libertà
  • Montessori, Maria (Author)

Il Metodo Montessori, definito oggi come “il metodo per educare bambini felici”, si basa su principi fondamentali, tratti dal libro “Educare alla libertà” scritto da lei stessa.

1) Libertà di scelta

Solo sperimentando autonomamente i bambini possono capire e prendere più informazioni.

2) Non impedire ai bambini per via dell’età

Occorre dimostrare fiducia dando ai piccoli dei “compiti” da svolgere per farli sentire appagati.

3) Abituare il bambino ad agire con precisione

Uno degli esercizi consigliati dalla Montessori è insegnare ai bimbi ad apparecchiare, servire a tavola, mangiare composti, lavare i piatti e riporli via.

4) L’educatore montessoriano osserva e non interviene

L’ educatore Montessoriano non è un’insegnante che sale in cattedra e dispensa il suo sapere, è più un angelo custode, deve osservare molto e parlare poco.

5) Mai forzare il bambino a fare qualcosa

Rispettare i tempi del bimbo, non deve agire se non vuole, può anche osservare.

6) Educare a vivere la Natura

Far vivere il più possibile il bambino a contatto con la natura.

7) Educare a prendersi cura degli esseri viventi

Occupandosi della cura degli animali e della piante rende il bambino lungimirante.

8) Sviluppare i talenti

Rafforzare ciò che c’è di positivo nel bambino, mai parlare male di lui, piuttosto elogiare i suoi pregi e i suoi talenti.

9) Ambiente a misura

La scuola deve essere un ambiente accogliente e familiare in cui tutto sia a misura dei più piccoli (sedie, tavoli, lavandini).

10) Bambini viaggiatori, adulti Ciceroni

I bambini hanno desiderio di conoscere e l’adulto dovrebbe sostenere ed incoraggiare questa loro “sensibilità”.

I benefici del Metodo Montessori

Grazie al metodo Montessori i bambini imparando in maniera autonoma si accostano a nuove esperienze con meno timori, oltretutto il bambino può imparare secondo il proprio ritmo, perché nessuno lo obbligherà a fare nulla che non voglia.

Le classi sono formate da età miste, queste permette il supporto tra i bambini di diversa età.

Attività e Giochi Montessoriani da 0 a 12 mesi

i benefici delle attività e dei giochi montessoriani

Concentrandoci sui bambini neonati di età inferiore i 12 mesi, vi suggeriamo principalmente 2 attività in stile Montessori che potreste trocare molto utili:

  • Giostra di Munari
  • Scatola per imbucare Montessori

Nel caso della Giostra di Munari, si parte dal presupposto che i neonati non riescono a focalizzare bene le immagini ed è per questo che, secondo il metodo Montessori, aiutarlo a mettere a fuoco è fondamentale, introducendo delle giostre in movimento (non sulla culla, che deve essere associata al sonno), in posti dove può interagire e concentrarsi in attività sensoriali.

Nel caso della “Scatola per imbucare” il bambino, concentrandosi sul movimento attraverso la vista, deve inserire un oggetto in un foro, permettendo di sviluppare la coordinazione mano-occhio.

APPROFONDIMENTI: Glossario Prima Infanzia

Attività e Giochi Montessoriani da 12 a 36 mesi

In questa fascia di età (12-36 mesi) i bambini necessitano di svolgere lavori manuali e di partecipare attivamente alle attività quotidiane come, ad esempio:

  • la cura di sé stesso: in tal senso vanno insegnate al bambino le routine di pulizia da quando ci si alza a quando si va a dormire;
  • la cura dell’ambiente: in tal senso vanno insegnate le attività domestiche come spazzare, rifare i letti, apparecchiare e così via.

Tra i giochi Montessori preferiti dai bambini di questa fascia d’età vi suggeriamo:

  • i telai (per renderlo autonomo),
  • la scatola misteriosa (trattasi di un gioco sensoriale),
  • il gioco euristico (per stimolare i 5 sensi).

APPROFONDIMENTI: Migliori Giochi Montessori: Guida con Offerte, Prezzi ed Opinioni

Attività e Giochi Montessoriani da 3 a 6 anni

Mano mano che i bambini crescono e superano i 3 anni sia ampliano le loro capacità cognitive e motorie. Per stimolarle al meglio ecco alcune attività utili:

  • La Scatola della Natura: serve a stimolare nel bambino la capacità di osservazione e l’amore per la natura;
  • Lavagna di Sabbia: va proposta al bambino come fosse una vera lavagna;
  • Biglie per Contare: utile attività per imparare a contare;
  • Un giardino in un barattolo: in un barattolo, mettere dentro dei legumi per vederne la crescita.
✔️ Il giardinaggio è uno dei giochi Montessori più importanti come attività di “cura”, soprattutto se gestito in autonomia dal bambino.

APPROFONDIMENTI: Giochi per Bambini di 3 anni

Articoli correlati che potrebbero interessarti:

Ciro Lieto

Dopo 8 anni trascorsi nel settore dell'intrattenimento per bambini ho deciso di realizzare Giochi Prima Infanzia, coniugando questa lunga esperienza lavorativa con le mie competenze web. Digital Marketer con una forte vocazione per la SEO e il digital Adv, nel tempo libero mi dedico ai bambini, grazie al supporto di un'associazione napoletana.

Questo articolo ha 2 commenti.

  1. nuvita

    Blog fantastico, ti ringrazio per aver condiviso un post così meraviglioso.

    1. Ciro Lieto

      Grazie a te per i complimenti 🙂

Lascia un commento