fbpx

La Progettazione dei Giocattoli

La Progettazione dei Giocattoli

La Progettazione dei giocattoli riguarda un ambito grandissimo che in pratica è un parallelo del mondo dei grandi, ma pensato per i più piccoli.

Infatti, è solo il limite di età quello che separa i prodotti considerati giocattoli da quelli che non lo sono.

Naturalmente ci sono anche molti altri vincoli, ma il primo è proprio il limite di 14 anni, che separa la zona dei “giocattoli” da quella dei prodotti per adulti.

L’attività ludica è intesa come qualsiasi attività svolta per puro divertimento dai minori di 14 anni e tutto ciò che utilizzano a tale scopo rientra nell’ambito della direttiva e delle norme che disciplinano i giocattoli.

In realtà l’attività ludica intesa come qualcosa di auto appagante, senza necessità di raggiungere alcun obiettivo e che permette al bambino di trascorrere il suo tempo in tranquillità e serenità, ricevendo soddisfazione per il fatto stesso di fare qualcosa, cessa purtroppo molto prima dei 14 anni.

Dopo i primi anni di vita, il bambino entra in competizione con altri bambini e con gli stessi adulti ed il gioco spesso è un modo per affermare le proprie capacità, per dimostrarsi più bravo degli altri partecipanti al gioco.

Il gioco del pallone è quello con cui si trascorre del tempo calciando la palla contro un muro, ma il gioco del calcio è uno sport, prevede anche per i più piccoli un’attività di squadra ed un obiettivo, mettere la palla nella rete avversaria.

La presenza di un “avversario” a qualsiasi livello trasforma l’attività ludica in qualcosa di diverso, che trova la soddisfazione nella vittoria o nel raggiungimento di un obiettivo e non nell’attività di giocare.

Potremmo fare un paragone tra viaggiare per andare in vacanza e fare del viaggio una vacanza e non una semplice trasferta.

Per la legge ciò che consente di trascorrere del tempo in attività di svago, è giocattolo o gioco, fino a che l’utilizzatore non ha raggiunto quel limite di età già indicato.

Ci sono però casi specifici, come i puzzle, per i quali è il numero di pezzi che stabilisce la differenza tra il giocattolo ed il prodotto adatto alle persone al di sopra dei 14 anni.

Le Normative da rispettare per la progettazione dei giocattoli

I giocattoli per bambini sono regolamentati dalla direttiva 2009/48/CE che ne definisce i requisiti di sicurezza generali e rimanda le prestazioni specifiche ad una norma armonizzata.

La norma che disciplina tutti i giocattoli è la EN 71 che in realtà si allarga in molte estensioni: la 1, la 2, la 3 e via a seconda che affronti i problemi meccanici, di comportamento al fuoco, gli aspetti chimici e poi tutti gli altri.

Quando i giocattoli hanno aspetti che sono disciplinati da altre direttive è necessario tenerne conto, infatti ci può essere la necessità di rispettare la direttiva di bassa tensione per i prodotti elettrici o la direttiva macchine per prodotti con parti mobili ed energia di vario tipo.

Naturalmente ci sono tantissimi altri casi, per esempio i mobili che possono essere anche giocattoli, oppure le sostanze chimiche pure e semplici, come nel piccolo chimico, oppure i prodotti elettrici, elettronici e meccanici.

Per esempio, ci sono le automobili a motore elettrico, ma ci sono anche le minimoto a motore endotermico, di fatto sono veicoli con i quali i bambini possono correre, che hanno le medesime funzionalità dei veicoli per adulti, anche se non possono andare per strada.

Da questi pochi esempi appare evidente quanto possa essere variegata la progettazione dei giocattoli, dai semplici incastri in legno sagomati, ai mezzi di trasporto su ruote.

L’apertura dei mercati mondiali ha permesso l’arrivo in Europa di un numero illimitato di giocattoli provenienti da fuori UE, con l’evidente difficoltà di garantirne la sicurezza ed i casi di giocattoli pericolosi sono entrati nelle cronache molto spesso.

Dato il tipo di utilizzatore a cui sono destinati, è necessario porre particolare attenzione al momento dell’acquisto e si dovrebbe sempre utilizzare un canale di vendita rintracciabile e non lasciarsi convincere solo dai prezzi bassi.

Il controllo dei giocattoli e della loro sicurezza dovrebbe essere un preciso obbligo prima di tutto dei genitori, ma è evidente che gli operatori del settore sono coloro che più di tutti possono e debbono fornire delle garanzie.

Project-Support per i Giocattoli

Per questo abbiamo deciso di mettere a disposizione dei produttori un servizio di supporto alla progettazione, che aiuti a conoscere ed analizzare le norme, per conoscere le indicazioni che da essere derivano ed iniziare nel migliore dei modi il processo di realizzazione dei giocattoli.

Maggiori info qui: https://project-support.it

Ciro Lieto

Digital Marketer ed autore del Blog “Sii Digitale”. Dopo 8 anni trascorsi nel settore dell'intrattenimento per bambini ho deciso di realizzare Giochi Prima Infanzia, coniugando questa lunga esperienza lavorativa con le mie competenze web.

Lascia un commento

Chiudi il menu