In questa pagina glossario (in continuo aggiornamento), ti forniremo definizioni e delucidazioni inerenti l’infanzia, spaziando tra la salute dei bambini e le caratteristiche dei prodotti appartenenti al mondo della prima infanzia.

Speriamo di poter aiutare qualsiasi neo-genitore a comprendere termini e concetti finora sconosciuti. Aiutati con l’indice che vedi di seguito 👇

ABCD –  EFGHILMNOPQRSTUVZ

 

A

 

  • Affettività: si intende lo sviluppo affettivo nel bambino, ossia quel percorso che il bambino compie da neonato fino all’adolescenza e attraverso il quale impara ad instaurare rapporti sociali con gli altri. Sotto i 2-3 anni l’utilizzo dei peluche ed altri giocattoli animati favoriscono lo sviluppo dell’affettività nei bambini.
  • Altalena Neonato: strutture per l’infanzia, molto simili alle sdraiette, con la funzione dondolio incorporato. Aiutano i genitori a calmare il neonato in situazioni di pianto ed irrequietezza.
  • Ansia da separazione: un sentimento di angoscia nel neonato (6-9 mesi) che nasce dalla paura di essere abbandonato quando la mamma si allontana anche temporaneamente.
  • Arco da palestrina: struttura che si sovrappone alle palestrine per neonati. Svolge sia la funzione di “aggancio” dei giochini per la prima infanzia, sia la funzione di stimolo alle capacità motorie del bambino.
  • Astrazione: fase che caratterizza lo sviluppo cognitivo del bambino intorno ai 3 anni, quando i pensieri ed il gioco iniziano ad essere astratti. L’astrazione permette al bambino di elaborare emozioni, esperienze e paure.

 

B

 

  • Balance Bike: bicicletta per bambini senza pedali utile per lo sviluppo della coordinazione e dell’equilibrio. Maggiori approfondimenti qui.
  • Bambinese: lingua semplificata e cantilenante, con sillabe ben scandite pronunciate lentamente ed amorevolmente dai genitori di un neonato.
  • Biberon: contenitore cilindrico che svolge la funzione di contenere latte o altri liquidi per la nutrizione infantile. Maggiori approfondimenti qui.
  • Box: struttura mobile a forma di scatola (box in inglese, infatti, significa proprio scatola) nella quale il neonato (solitamente di età inferiore ai 24 mesi) è libero di divertirsi e di muoversi in piena autonomia.
  • BPA: definito anche Bisfenolo A, è un composto organico spesso presente in cibi e materiali plastici dannosi per la salute dei neonati. Molti prodotti da prima infanzia, infatti, sono contraddistinti dalla sigla “BPA free”.
  • Breast Crawl: fenomeno per il quale il neonato appena dopo il parto, se viene posato sull’addome della mamma, trova da solo il seno materno e decide liberamente quando fare la prima poppata.

 

C

 

  • Cappottina: struttura applicabile al di sopra dei passeggini e carrozzine per neonati, utile per proteggere la pelle del bimbo dai raggi ultravioletti.
  • Carillon: giostrina per la prima infanzia che oltre a svolgere un effetto calmante, fornisce anche uno stimolo visivo e auditivo per il bebè che inizia ad interagire con il mondo circostante. Maggiori approfondimenti qui.
  • Carrozzina: termine alternativo con il quale ci si riferisce ai passeggini o, in generale, a qualsiasi struttura mobile atta a portare a passeggio i bambini da 0 ai 36 mesi.
  • Certificazione CE: denominata anche marcatura CE, identifica un insieme di pratiche obbligatorie per tutti i prodotti per i quali esiste una direttiva comunitaria. Il marchio CE certifica che il prodotto per la prima infanzia sia stato realizzato nel rispetto dei regolamenti comunitari. Maggiori approfondimenti qui.
  • Chiusura a libro: tipologia di chiusura di un passeggino in cui il telaio, piegandosi su se stesso, permette di ridurne la profondità. La conseguenza di ciò è rimane invariata la larghezza.
  • Chiusura ad ombrello: tipologia di chiusura tradizionale di un passeggino in cui il telaio viene ridotto nella sua larghezza ed altezza. La conseguenza di ciò è che aumenta la profondità.
  • Circonferenza Cranica: misurazione della circonferenza del cranio di un neonato. Solitamente alla nascita la circonferenza cranica è di 34-36 cm ed aumenta di 6 cm nel primo quadrimestre.
  • Coliche neonato: sindrome comportamentale caratterizzata da crisi disperate di pianto e causate da un acuto dolore addominale. Maggiori informazioni qui.
  • Comprensione causa-effetto: capacità cognitiva del neonato il quale inizia a comprendere che a determinate azione che mette in atto scaturiscono delle conseguenze.
  • Cooperazione: capacità sociale nei bambini i quali imparano a relazionarsi, interagire e condividere giochi, valori e attività con gli altri.
  • Coordinazione occhi-mano: capacità di coordinamento nel neonato il quale attraverso gli occhi controlla e dirige le mani portandole a compimento di una determinata azione (come afferrare una pallina).
  • Coperta dei traguardi: coperta dove viene fatto sdraiare il neonato e si indicano i traguardi raggiunti dal bimbo in termini di settimane o mesi di vita.
  • Copripiumino: accessorio da biancheria che permette di rivestire il piumino o qualsiasi altra l’imbottitura in piuma d’oca.
  • Corredo neonato: insieme di prodotti ed accessori relativi all’abbigliamento, alla salute ed all’igiene dei neonati. Si utilizza il corredino neonato nei primi giorno dopo il parto all’interno dell’ospedale ed in casa al ritorno dalla degenza.
  • Co-sleeping: tecnica di addormentamento del neonato il quale lo si fa dormire nella stessa camera dei genitori, o in una culla apposita (culla fianco-letto) o, addirittura, nel lettone dei genitori.
  • Crescita ponderale: crescita del peso del bambino dalla nascita. L’intervallo di normalità del peso alla nascita di un neonato va dai 2.5 kg ai 4,5 kg.
  • Culla: elemento d’arredo in cui vengono fatti dormire in bambini nei primi mesi di vita. Da non confondere con i lettini per bambini. Maggiori informazioni qui.

 

D

 

  • Dentizione: fase della crescita evolutiva del lattante che si caratterizza nella formazione dei primi denti da latte.
  • Disturbo specifico del linguaggio (DSL): disturbo del linguaggio nel bambino, detto “specifico” in quanto non è collegato a nessun disturbo mentale o neurologico.
  • Dondolo: movimento caratterizzante molti prodotti per la prima infanzia in grado di calmare e rilassare i bambini. Possono avere funzioni di dondolo culle, altalene e giochi come i classici cavalli a dondolo.

 

E

 

  • Easy Drive: funzione spesso presente nei passeggini top di gamma (come i passeggini Peg Perego), in cui cuscinetti, ammortizzatori, freni centralizzati facilitano la guida del passeggino a favore dei genitori.

 

F

 

  • Fasciatoio: supporto imbottito sul quale viene sistemato il neonato durante il cambio del pannolino ed altre operazioni di pulizia.
  • Fontanelle: spazi molli e membranosi del cranio dei neonati. Maggiori informazioni qui.
  • Formaldeide: sostanza chimica spesso utilizzata nella produzione degli indumenti e potenzialmente nociva per la pelle dei bambini.
  • Ftalati: ammorbidente utilizzato nella produzione degli indumenti e potenzialmente nocivo per la pelle dei bambini. Si trovano negli indumenti dove sono state apportate delle stampe plastificate.

 

G

 

  • Gattonare: procedere strisciando per terra con le mani e con le ginocchia, tipico dei bambini che ancora non hanno imparato a camminare.
  • Gesto rappresentativo: gesto posto in essere dai bambini intorno ai 12 mesi di vita che, oltre a sottendere l’intenzione di comunicare, rappresentano anche il referente.
  • Gioco ad incastro: tipologia di gioco montessoriano che, attraverso l’incastro tra forme diverse, permette al bambino di sviluppare abilità fisiche, cognitive ed emotive.
  • Giostrina: termine per la prima infanzia con il quale si identificano sonaglini e carillon applicabili su culle, lettini e passeggini per neonati.
  • G-matic: tecnologia applicata sui passeggini Peg Perego per garantire l’aggancio automatico tra la struttura del passeggino ed il seggiolino auto.
  • Gomma piuma: materiale chimico particolarmente utilizzato nei prodotti per la prima infanzia per le sue proprietà di leggerezza ed isolamento termico. Un esempio sono i tappeti per bambini.

H

 

  • Hdpe alimentare: polietilene ad alta densità; è un polimero termoplastico appartenente alla famiglia delle Poliolefine. Viene utilizzato nelle box per permettere al bimbo di sviluppare la dentizione senza creare danni alla sua salute.

 

I

 

  • Imprinting: capacità primitiva del neonato di riconoscere ed imprimere nella mente la prima raffigurazione della mamma attivando tutti i suoi sensi.

 

L

 

  • Lallazione: produzione di suoni dei lattanti che dal settimo mese in poi si caratterizza per la emissione di coppie di vocali e consonanti.
  • Lallazione canonica: tipologia di lallazione in cui il bambino ripete sillabe composte da una consonante e una vocale.
  • Lallazione variata: tipologia di lallazione in cui il bambino ripete sillabe composte da 2 o più consonanti diverse.
  • Lattante: si differenzia dal neonato perchè si identifica il bambino dalle 4 settimane all’anno di vita.
  • Lenti polarizzate: tipologia di occhiali da sole per bambini che proteggono la vista dei piccoli attenuando l’intensità dei raggi del sole.
  • Lettino: strutture fisse (non mobili come le culle), per accompagnare il sonno dei bambini fino ai 3-4 anni. A differenza delle culle, i lettini sono di dimensioni più grandi e vengono realizzate solitamente in legno.
  • Linguaggio telegrafico: accostamento di due o più parole, senza avverbi o articoli, che formano una frase sensata.

 

M

 

  • Macrocefalia: anomalia del neonato in cui la sua circonferenza cranica è maggiore rispetto alla media.
  • Macrosomia fetale: condizione per la quale il neonato alla nascita si presenta con un peso maggiore di 4 kg.
  • Mattoncini: forma particolare di costruzioni per bambini piccoli (in età prescolare) atti a sviluppare coordinazione occhio-mano ed abilità motorie.
  • Metodo Montessori: sistema educativo sviluppato dalla pedagogista Maria Montessori.
  • Microcefalia: anomalia del neonato in cui la sua circonferenza cranica è minore rispetto alla media.
  • Monopattino: veicolo a due o più ruote specifico per i bambini dai 5 ai 10 anni.
  • Morfosintassi: studio delle componenti morfologiche che concorrono alla formulazione della frase nei bambini.
  • Motricità fine: capacità di controllo motorio del bambino sui piccoli movimenti delle mani e delle dita, così come i piccoli muscoli della faccia, della bocca (lingua) e dei piedi, allo scopo di ottenere un determinato obiettivo (colorare, disegnare, scrivere).

 

N

 

  • Navicella: chiamata anche navetta. Si tratta della tipica culla che viene installata nei passeggini, è omologata per il trasporto in auto e permette al neonato di stare sdraiato come in una classica culla.
  • Neonato: si differenzia dal lattante perchè si identifica il bambino dalla nascita alle 4 settimane di vita.
  • Next to me: termine inglese con il quale, solitamente, si identificano le culle fianco-letto, ossia le culle che si affiancano al letto matrimoniale per facilitare il co-sleeping.

 

O

 

  • Oeko-Tex: sistema di controllo e certificazione internazionale per materie prime, semilavorati e prodotti finiti del settore tessile. Particolarmente utile per le aziende operanti nel settore dei prodotti da prima infanzia. Maggiori info qui.
  • Oggetto transizionale: oggetto fisico che assume un potere calmante al bambino (come orsacchiotti e peluche). L’oggetto transizionale conforta il bambino e riduce progressivamente la dipendenza assoluta del bambino dalla madre.
  • Omogeneizzato:  alimento per neonati al di sotto dei tre anni costituito da frutta, verdura, pesce, carne e che ha subito il processo di omogeneizzazione.
  • Omogeneizzatore: elettrodomestico che semplifica la preparazione delle prime pappe per neonati attraverso un processo di omogeneizzazione.
  • Ovetto: ha la stessa funzione della navicella, ossia si tratta di una struttura omologata per il trasporto in auto dei bimbi a partire dai 6 mesi di vita. A differenza della navicella, l’ovetto permette al bimbo di stare in una posizione semi-sdraiata.

 

P

 

  • Pagliaccetto: tipo di abbigliamento tipico dei neonati molto simile ai body o alle tutine.
  • Palestrina: tipica struttura da prima infanzia composta da un tappeto sovrastato da due archi che si incrociano dove sono appesi giocattoli e pupazzi di vario genere coi quali il bambino può interagire.
  • Parapioggia: accessorio plastico con il quale si coprono passeggini, ovetti e navicelle per proteggere il bambino da eventuali piogge improvvise.
  • Parola frase: una parola singola pronunciata dal neonato atto a comunicare un significato più ampio.
  • Passeggino: termine alternativo con il quale ci si riferisce alle carrozzine o, in generale, a qualsiasi struttura mobile atta a portare a passeggio i bambini da 0 ai 36 mesi.
  • Passeggino gemellare: struttura mobile per l’infanzia tipica per portare a passeggio due neonati gemelli.
  • Passeggino leggero/ultraleggero: tipologia particolare di passeggino caratterizzato da un peso minimo che varia dai 3.7 ai 7 kg.
  • Passeggino modulare: particolare tipologia di passeggino che permette la personalizzazione dei vari elementi che compongono il passeggino stesso.
  • Passeggino trio: unico telaio costituito da passeggino, ovetto e navicella.
  • Passeggino duo: unico telaio sul quale si può montare a piacimento navetta e ovetto oppure navetta e passeggino.
  • Peluche: particolare tipologia di tessuto morbido con il quale vengono realizzati i giocattoli di pezza per bambini.
  • Plagiocefalia: asimmetrie del cranio dei bambini.
  • Poggiagambe: chiamato anche poggiapiedi,  èun accessorio tipico per passeggini per facilitare il comfort e la seduta del bambino.
  • Porta Dentino: piccola scatoletta in legno o in plastica dove conservare i dentini da latte.
  • Posizione podalica: la posizione del nascituro con i piedi o le ginocchia rivolte verso il fondo dell’utero.
  • Posizione prona: posizione a pancia sotto (prona) tipica del neonato durante il sonno.
  • Posizione supina: posizione a pancia in su (supina) tipica del neonato in culla, in passeggino o in palestrina.
  • Prima infanzia: intervallo temporale che intercorre dalla nascita ai due anni di vita di un essere umano. Si differenzia dalla seconda infanzia e terza infanzia.
  • Primi giochi: giochi tipici della prima infanzia come carillon, sonaglini, palestrine e giostrine.
  • Problem-solving: capacità del bambino di risoluzione di un problema.
  • PVC: materiale plastico e versatile con il quale vengono realizzati molti prodotti per la prima infanzia grazie alla sua atossicità.

 

Q

R

 

  • Raggi UVA: raggi ultravioletti UV potenti che penetrano la pelle umana danneggiando le cellule della pelle. Si differenziano dagli raggi UVB perchè sono indolori. Molti prodotti per la prima infanzia sono omologati per proteggere la cute del bambino dai raggi UV.
  • Raggi UVB: raggi ultravioletti UV che scendono meno in profondità nell’epidermide umana rispetto ai raggi UVA, ma provocano dolore. Le scottature sono un esempio classivo dei raggi UVB. Molti prodotti per la prima infanzia sono omologati per proteggere la cute del bambino dai raggi UV.
  • Raggi UVC: raggi ultravioletti UV assorbiti dall’atmosfera.
  • Recinto: particolare tipologia di struttura per bambini che si caratterizza per un recinto che la circonda e non permette ai bambini di allontanarsi. Da non confondere con le box per bambini.
  • Rigurgito nel neonato: il rigetto del latte da parte del neonato dopo una poppata. Condizione molto comune nei primi mesi di vita dei bambini.
  • Ritardo del linguaggio: condizione frequente. ma transitoria, in età prescolare. Si caratterizza per il fatto che il bambino a quasi 3 anni di vita produce meno di 50 parole e difficilmente combina 2 parole insieme.
  • Ritardo psicomotorio: condizione per la quale le abilità del bambino non raggiungono quelle previste per la sua età cronologica.

 

S

 

  • Scaldabiberon: accessorio elettrico per la pappa dei bambini neonati che permette di riscaldare latte materno, latte artificiale e pappe varie. Maggiori informazioni qui.
  • Sdraietta: struttura per l’infanzia, utile per bambini dai 2 ai 6 mesi, con funzione di dondolo. Aiuta il bambino ad esplorare il mondo che lo circonda.
  • Seconda infanzia: intervallo temporale che intercorre dai 3 ai 5 anni di vita di un essere umano. Si differenzia dalla prima infanzia e terza infanzia.
  • Seggiolone: struttura che rappresenta una fase di transizione per il bambino che dalla culla passa direttamente alla posizione eretta.
  • SIDS: sindrome della morte in culla. Ci si riferisce alla morte improvvisa dei bambini di età inferiore a un anno. Maggiori informazioni qui.
  • Sindrome del Bambino Scosso (SBS): insieme di danni neurologici gravi che avvengono al bambino al di sotto di un anno di età. Solitamente è un forte scuotimento a causarne gli effetti.
  • Sonagli: particolare gioco per neonati che favorisce lo sviluppo sensoriale dei bambini, migliorando l’udito, le capacità cognitive e la coordinazione mano-occhio.
  • Sorriso sociale: forma di comunicazione del neonato, a partire dai 2 mesi di vita, in cui il bambino ride in modo indiscriminato.
  • Spirale: particolare gioco per neonati a forma di spirale in grado di stimolare attivamente la sensorialità tattile dei bambini. Si attacca facilmente a culle, lettini e passeggini. Maggiori informazioni qui.
  • Svezzamento: graduale passaggio dell’alimentazione del neonato dal solo latte a cibi solidi.

 

T

 

Terza infanzia: intervallo temporale che intercorre dai 7 agli 11 anni di vita di un essere umano. Si differenzia dalla prima infanzia e seconda infanzia.
Triciclo: forma particolare di bicicletta per bambini piccoli caratterizzata dall’utilizzo di 3 ruote piuttosto che di 2 come la classica bicicletta.
Tutina: tipo di abbigliamento tipico dei neonati molto simile ai body o ai pagliaccetti.

 

U

V

 

  • Valigia cavalcabile: particolare giocattolo cavalcabile per bambini, molto simile ai classici cavalcabili per bambini. Maggiori informazioni qui.
  • Vocalizzo: espressioni pre-linguistiche dei neonati caratterizzati dall’emissione di vocali.

 

Z