Palestrina Neonato: a quanti mesi usarla? E fino a quando?

You are currently viewing Palestrina Neonato: a quanti mesi usarla? E fino a quando?
Home » Mondo Prima Infanzia » Quando usare la Palestrina Neonato

 

Quando è in arrivo il primo figlio le cose da fare sono tante e non ci si sente mai abbastanza preparati. Un bimbo appena nato necessita di una serie di prodotti per la prima infanzia che gli consentano di conoscere il mondo nuovo in cui è approdato.

Uno strumento di cui un neonato non può fare a meno è la palestrina. Si tratta di uno dei primi giochi con cui si interfacciano i bambini la cui utilità è fondamentale, soprattutto per quanto riguarda lo sviluppo della coordinazione motoria.

Nei paragrafi successivi vedremo quando usare la palestrina, a quanti mesi è consigliata la palestrina per neonati, per quanto tempo usarla e quali benefici apporta.

A quanti mesi usare la Palestrina per Neonati

Le linee guida allegate alle confezioni di vendita suggeriscono di usare la palestrina per neonati da +0, questo significa che si tratta di uno strumento adatto anche ai bimbi appena nati. Tuttavia i bambini appena nascono non hanno ancora la vista completamente sviluppata e potrebbero dunque avere difficoltà nel distinguere gli oggetti che hanno davanti.

Questo significa che conviene usare la palestrina dai due mesi in poi, in modo che il bambino non si faccia male e che sfrutti appieno il potenziale di questo strumento.

✔️  CONSIGLIO > Iniziate i vostri bimbi al gioco in palestrina a partire dai 2 mesi d’età.

Fino a quando usare la Palestrina per Neonati

a quanti mesi utilizzare una palestrine per neonati

Ogni bambino ha i suoi tempi e attitudini, ciononostante la palestrina viene usata fino al sesto mese di età. Più passa il tempo e più cambierà l’approccio che avrà nei confronti del gioco stesso.

Indipendentemente dall’età, è fondamentale che in ogni fase di crescita il bambino utilizzi la palestrina sotto la supervisione di un adulto.

Quanto tempo al giorno giocare con la Palestrina per Neonati

In verità, la palestrina è molto più di un gioco qualsiasi, anzi è possibile affermare che è impossibile sostituirla con i classici giochi con cui i bambini sono abituati a giocare. Infatti, grazie alla palestrina vengono stimolati tutti i sensi del bambino.

Una delle domande più frequenti che si pongono i genitori è per quanto tempo il bimbo deve giocare con la Palestrina. Indicativamente si consiglia di distendere il neonato sulla pancia – sempre monitorato da un adulto – per una decina di minuti al giorno; in questo modo ne gioverà non solo il suo intelletto che verrà stimolato da tutto ciò che lo circonda, ma anche la colonna vertebrale.

Si tratta della fase che anticipa i primi passi di un neonato e sollevando la testa per osservare i giochi, il bambino rinforzerà anche i muscoli del collo.

✔️  CONSIGLIO > Inizialmente, fate giocare i vostri bimbi per un massimo di 10 minuti al giorno.

Perchè giocare con la Palestrina per Neonati

le recensioni dei genitori sulla palestrina neonato

La palestrina è solitamente uno dei primi giochi che viene acquistato ad un bambino subito dopo la sua nascita.

Non appena nascono i bambini passano la maggior parte del loro tempo tra lettino e passeggini; ed è proprio in virtù di questo motivo che la palestrina si dimostra essere non tanto un accessorio quanto uno strumento complementare per la crescita e lo sviluppo psico-motorio di un neonato.

I benefici offerti dall’utilizzo della palestrina sono molteplici:

  1. Migliora il coordinamento tra mani e piedi e ogni tipologia di attività motoria intrapresa dal bambino;
  2. Favorisce lo sviluppo del tatto, udito e vista;
  3. Consente al bambino per la prima volta di rapportarsi con i sentimenti di amore e gioia, sentimenti che vengono scaturiti utilizzando tutti i vari strumenti presenti nella palestrina;
  4. Incentiva lo sviluppo delle capacità conoscitive e mnemoniche del bambino.

Conclusioni

Una volta che il bambino acquisisce confidenza con la palestrina e con gli oggetti che lo circondano non potrà più farne a meno, tanto che la considererà come un rifugio, un luogo sicuro dove potersi rifugiare.

Ricercare un luogo sicuro dove potersi sentire tranquilli apparentemente può sembrare solo un’esigenza esclusiva delle persone adulte, in verità è un sentimento naturale che può nascere in chiunque, sia grandi che piccini.

Inoltre, le palestrine presenti in commercio vengono realizzate con materiali resistenti e al tempo stesso leggeri e facili da trasportare.

Si tratta di un enorme vantaggio, perché in questo modo le persone che si spostano con molta frequenza assieme al proprio bebè potranno portare con sé la palestrina e continuare questo percorso di sviluppo psico-motorio anche al di fuori delle mura domestiche.

Scopri altre guide su Giochiprimainfanzia.it:

Ciro Lieto

Dopo 8 anni di esperienza nel settore dell’intrattenimento per bambini ho deciso di realizzare Giochi Prima Infanzia, coniugando questa lunga esperienza lavorativa con le mie competenze web. Nel tempo libero mi dedico ai bambini, grazie al supporto di un’associazione napoletana, che mi aiuta anche nella redazione dei contenuti su Giochiprimainfanzia.it.

Lascia un commento